Crea sito

Milleforme

associazione culturale


“Il Lottatore” è l’autobiografia di Guido Nasi, scandita in due parti divise da un capitolo centrale che narra l’aggressione che gli ha spezzato la vita. Nella prima parte l’autore racconta gli anni tesi e spensierati di bambino guizzante, di adolescente in eterna competizione con gli amici  e alle prese con i primi sentimenti. La seconda parte è il resoconto doloroso e avvincente della sua lotta strenua contro il male. Si alternano momenti di speranza e di disillusione, di coraggio e abbattimento. La forza di Guido è la determinazione a vivere pur sapendo che non potrà più avere indietro la vita di prima. Ogni capitolo del testo contiene accenni alla produzione poetica e narrativa di Guido, alternati a efficaci consigli “tecnici” sul modo corretto di operare con i disabili.

Guido Nasi è nato nel 1982 a Torino dove fino ai diciassette anni ha condotto la vita di normale ragazzo vivace, pronto, intelligente, appassionato di astronomia e di bicicletta. Nel luglio del 1999 a Dublino subisce un’aggressione per rapina e viene colpito alla testa con una bottiglia di birra. Dopo un coma di quarantacinque giorni, si sveglierà segnato a vita dall’emorragia cerebrale. Da quel giorno è in carrozzina, è muto e muove solamente la mano sinistra. Ma pensa, studia, scrive e osserva il mondo. E vorrebbe andare a vivere in campagna.

Read More

Sabato 13 luglio, alle 21,00, presso il Salone del Castello dei Conti Guidi di Poppi, Milleforme presenta il libro di Vannino ChitiLa democrazia nel futuro – Le nuove sfide globali, il «caso Italia» e il ruolo del centrosinistra”. Con l’autore dialoga Elisabetta Gangi. “Di fronte a cambiamenti epocali, il modello democratico tradizionale non regge più. I terrorismi, le spinte secessioniste, la precarietà del lavoro mettono in crisi le basi della convivenza, accrescendo a dismisura il potere del mercato. Un nuovo umanesimo fondato sulla dignità di ogni persona, sull’ecologia, sulla non violenza, è necessario anche per ricostruire il sistema istituzionale.

La situazione dell’Italia è critica: contro il berlusconismo e il populismo serve una riforma delle istituzioni. Il centrosinistra è chiamato a rinnovarsi radicalmente, per diventare la casa dei riformisti progressisti e governare avendo come obiettivi lotta alle povertà, alle disuguaglianze, impegno per una democrazia europea.

Un atto d’accusa contro le storture del potere, una proposta per rilanciare la politica democratica”.

Vannino Chiti è un politico italiano, Ministro per le riforme istituzionali e i rapporti con il Parlamento dal 2006 al 2008 nel Governo Prodi II, Presidente della regione Toscana dal 1992 al 2000, vicepresidente del Senato della Repubblica dal 2008 al 2013.

Read More

Continua la collaborazione tra Milleforme ed i musicisti della scuola di musica CEMM di Milano che a luglio saranno in Casentino per il CEMM SUMMER CAMP, dedicato al perfezionamento della musica jazz. Giovedì 4 Luglio, a partire dalle ore 21 in Piazza Tarlati, nel centro storico di Bibbiena, si alterneranno sul palco formazioni di allievi e insegnanti per dare vita al III Festival Jazz di Milleforme, in collaborazione con l’Associazione Pro Centro Storico. Tra gli insegnanti nomi del calibro di Walter Donatiello (chitarra), Tiziano Tononi (drums), Michelangelo Flammia (basso), Luca Cacucciolo (piano). Tutti riuniti in ricordo dell’amico Mike, recentemente venuto a mancare. Mike Rickets, inglese di nascita bibbienese per scelta, era un appassionato del jazz, che amava ascoltare e suonare col suo clarinetto. Persona riservata e discreta, gentile e affabile, era riuscito a farsi voler bene da tutti i bibbienesi, soprattutto quelli che nel centro storico vivono e lavorano. A lui sarà dedicato il concerto.

Read More

Abbiamo appreso con dolore che Mike, amico caro e socio della nostra associazione, è venuto a mancare nella sua Londra dove si era recato per un breve viaggio. Non ci sono parole per descrivere quanto ci mancherà, quanto ci mancherà il suo sorriso, quel suo ostinato rifiuto di imparare l’italiano che non gli impediva di parlare con tutti. Quanto ci mancherà la sua eleganza, il suo garbo, la sua disponibilità, la sua cultura, la sua ironia, quel suo saper ridere di tutto ma soprattutto di sé stesso. Quanto ci sembrerà vuoto quel posto dove sedeva sempre alla Tavernetta.

Ciao Mike, che come noi amavi il vino, che come noi amavi il jazz.

 

Read More

Cento anni fa veniva barbaramente assassinata Rosa Luxemburg, figura straordinaria di donna che ha sacrificato la propria vita per gli ultimi e gli oppressi, contro la barbarie della guerra e dello sfruttamento dell’uomo sull’uomo. Il suo esempio ed il suo messaggio rimangono di cocente attualità, ed è per questo che Milleforme vuole dedicare a Lei il 1° maggio, non per un ennesimo e mortificante necrologio, né per una semplice rievocazione storica, ma proprio perché le ragioni del sacrificio di Rosa sono ancora tutte lì nella loro drammatica evidenza di divisioni e conflitti, di iniquità e diseguaglianze, di pregiudizi e arretramenti rispetto ad un’ipotesi alta  di un nuovo umanesimo. Ne parleremo a partire dalle 17,00 al Teatro Dovizi di via Rosa Scoti, nel Centro Storico di Bibbiena (AR), con Luana Collacchioni dell’Università di Firenze, Don Francesco Pasetto e Marcello Faletra (Accademia di Belle Arti di Palermo), ma anche con i tanti che vorranno intervenire, tra le letture del gruppo “A vivavoce“e le incursioni del violino di Andreas Petermann, proiezioni, testimonianze, analisi e suggestioni.

Read More

Il 20ottobre, alle 17,30, presso il Salone Castello dei Conti Guidi di Poppi (AR), con il patrocinio del Comune di Poppi e del Club per l’Unesco Viterbo Tuscia, Elisabetta Gangi dialoga con Mario Di Sorte, intorno al suo ultimo libro “Sotto la polvere del tempo”. Il romanzo ha sullo sfondo la sapiente ricostruzione delle vicende belliche tra il 1943 ed il 1944, la brutalità della guerra, la scelta di libertà dei partigiani, e restituisce alla memoria collettiva il ruolo – essenziale – avuto dalle donne nella Resistenza. “In un afoso giorno di agosto del 1943 una corriera arranca faticosamente lungo la strada polverosa. Siamo nel Casentino, tra borghi arroccati su verdi colline ed il grande fiume che scorre lento nella valle. Un giovane medico, in un mattino di pioggia, incontra Clara, una ragazza di straordinario coraggio. Arriva infine il 1944, le ferite della guerra che imperversa si acuiscono e diventano più profonde in questo angolo di Toscana dove nascerà un amore improvviso, uno di quelli che vanno oltre ogni cosa”.
Durante la serata sono previste le suggestive incursioni de I Badalischi.
Mario Di Sorte è ricercatore storico e scrittore. Una articolata formazione sociologica, oltre venti anni di attività di volo in aviazione civile. In seguito Responsabile delle Relazioni Industriali e a capo della gestione del personale di volo della compagnia di bandiera. Ha pubblicato articoli e trattati di carattere politico – sindacale e sociologico, relazioni e pubblicazioni in lingua inglese e francese. Documenti, saggi sulla storia sindacale del Paese. Dopo il libro “Quelle lunghe giornate di guerra” edito nel 2014 da Effigi, ha pubblicato nel 2015 “Oltre il lago. Intreccio di vite nel dramma della Seconda guerra mondiale” edito da ASKA. Sempre con ASKA nel 2016 ha pubblicato in lingua inglese “Beyond The Lake”. E’ del settembre 2017 il nuovo libro, un romanzo storico- contemporaneo “Sotto la polvere del tempo” edito da Effigi.
Nel 2013, le sue ricerche storiche gli hanno permesso l’identificazione di un bombardiere americano caduto nel lago di Bolsena durante l’ultima guerra, la scoperta della data dell’abbattimento avvenuto il 15 gennaio 1944 e i nomi degli uomini dell’equipaggio. Tutto questo ha consentito la realizzazione della nuova sezione espositiva “Testimonianze e relitti dal lago di Bolsena” visitabile all’interno del locale Museo Territoriale. Nel 2014 ha ottenuto dal Comune di Bolsena un incarico onorifico, non retribuito, per la consulenza storica e tecnica in merito al secondo conflitto mondiale, con particolare riferimento alla guerra aerea.
Ha collaborato inoltre con RAI STORIA per la serie R.A.M. “La lista di Shindler: l’aereo nel lago”
Sempre nel 2014, le sue ricerche hanno permesso di svelare il mistero di un bombardiere americano B-24 caduto all’interno della Selva del Lamone, la riserva naturale situata a Farnese, Viterbo.
70 anni di un mistero svelato ormai in tutti i suoi dettagli. Nel dicembre 2014, insieme al direttore della Riserva Selva del Lamone, Diego Mantero, ha realizzato una apposita sezione museale-espositiva dedicata a questo evento.

Read More

Milleforme, con la Pro Loco di Colle Val d’Elsa, presenta l’ultimo romanzo di Carlo Legaluppi, “La morte viene dal passato” (collana Nubi Scarlatte, edizioni Alter Ego) il 15 settembre 2018, alle 17,00, presso lo splendido Atelier Settevolte, lo spazio d’arte di Giampiero Muzzi, in Via del Castello, 14 a Colle Val d’Elsa (SI). Con l’autore dialogherà Elisabetta Gangi.

Una scia di efferati delitti sconvolge Belfast e Dublino: i cadaveri orribilmente mutilati di quattro uomini vengono rinvenuti in diversi punti delle due capitali irlandesi e tutto fa credere che si tratti dell’opera di uno spietato serial killer. Per Finn Doyle, Ispettore del PSNI, una sola certezza: tutte le vittime hanno fatto parte, molti anni prima, della stessa unità del SAScomandata da Sir Alex Martini-Miller, Capitano in congedo. Convocato con urgenza in Irlanda, Alex si trova all’improvviso

proiettato in fatti che considerava da tempo sepolti e che, invece, gli sono molto più vicini di quanto non immagini. Misteriosi legami con la sua storia personale, infatti, lo collocano al centro di un assurdo piano di vendetta che gira intorno alla figura di un miliziano repubblicano rimasto ucciso negli scontri del 1998. Ancora una volta Alex dovrà fare i conti con l’uomo che è stato e che sta cercando di dimenticare e del quale, al contrario, non riesce a liberarsi. Costretto dai fantasmi del passato a rivivere non solo quei drammatici scontri ma anche un evento che, quattro anni prima, ha completamente stravolto la sua vita.

Carlo Legaluppi è nato nel 1957 a Manciano (GR), risiede a Grosseto e lavoro a Siena, in qualità di Dirigente Centrale presso un primario gruppo bancario.

Nel giugno 2016 ho pubblicato il suo primo thriller “La ottava croce celtica – Nulla è come sembra” (capitolo iniziale di una trilogia) che, oltre ad aver raccolto apprezzamenti da un numero crescente e rilevante di lettori, ha ricevuto il Premio della Giuria al Concorso Internazionale Pegasus di Cattolica ed è arrivato tra i finalisti del Premio Argentario 2017.

Nel maggio 2017 è uscito il seguito ideale del suddetto libro intitolato “La morte viene dal passato – Nubi scarlatte” (che ha inaugurato la nuova collana “Spettri” dedicata a gialli, thriller e noir), che sta ottenendo positivi risultati a livello di lettori ed al quale è stato assegnato, nel novembre scorso, il Premio Speciale “Leggere Tutti” al Concorso Milano International.

Per entrambi i thriller, pubblicati a cura di Alter Ego Edizioni e che sono stati protagonisti di una cinquantina di eventi/rassegne in giro per l’Italia – sarà devoluto il 50% dei diritti d’autore a qualunque titolo alla onlus grossetana “La Farfalla” che assiste gratuitamente i malati terminali e le loro famiglie.

L’ultimo capitolo della trilogia è già pronto ed in attesa di una data precisa per la pubblicazione. Pronto anche un quarto thriller mentre un quinto è già in lavorazione con protagonista lo stesso ex ufficiale del SAS inglese di stanza a Belfast negli anni ’90 della trilogia.

Insieme alla figlia maggiore ha anche scritto ed illustrato il numero zero di una collana di gialli per ragazzi, che ha già riscosso interesse da parte di un editore specializzato.

Read More

Il 24, 25 e 26 agosto 2018 avrà luogo la V edizione di Bibbiena Editoria Arte, quest’anno dedicata al “Viaggio delle donne”. Un viaggio complesso, di emancipazione e lotta, di narrazioni e conquiste, tra mito e fughe dalla brutalità delle guerre. Si comincia così alle 17,30 del 24, all’Auditorium “Berretta Rossa” di Soci, con l’inaugurazione della manifestazione cui seguirà la presentazione  del libro di Mara CinquepalmiDonne di Carta”, un reportage nella storia di una fabbrica di carta nel foggiano, alle dipendenze della Zecca dello Stato, dove si è sviluppata per decenni la vicenda umana delle donne operaie ritrovatesi a vivere l’esperienza nuova di un lavoro che aveva sostituito quello nei campi. Il ragionamento intorno al libro darà lo spunto per riflettere su esperienze analoghe che si sono sviluppate sul territorio aretino e casentinese con  l’intervento di Lorena Fiorini (Associazione Culturale “Scrivi la tua storia”). Letture a cura di Emma Cardillo.  A completare il primo momento della rassegna sarà la proiezione di un prezioso documento filmico, il cortometraggio “Giovanna” di Gillo Pontecorvo.

Alle 21,00, “Poesie e musica rivisitando il mito di Orfeo –  Lo sguardo di Euridice”, un lavoro ideato da Elisabetta Gangi con Lucia Bernini e Giuliano Rossi in cui la narrazione contemporanea si intreccia con il racconto di uno dei miti più belli e famosi dell’antica Grecia.

Il 25, alle 17,30, presso la Terrazza del Passaggio di San Francesco (Centro Storico di Bibbiena), Enrica Vignoli  presenta  “La ragazza di Marsiglia”, un libro di Maria Attanasio edito da Sellerio, che narra la storia di Rosalia Montmasson, l’unica donna imbarcata con Garibaldi  per partecipare alla spedizione dei Mille, del suo coraggio e della coerenza delle sue idee, con lo sfondo delle vicende meno note del Risorgimento italiano. Letture di Emma Cardillo.

Il 26 alle 17,30  presso la Terrazza di San Francesco, Elisabetta Gangi presenta il libro della giornalista Clelia Pettini, “Anime sospese”, racconti e testimonianze di migranti e di chi si occupa della loro accoglienza ed integrazione. Con la partecipazione di  Martina Pignatti Morano dell’associazione  “Un Ponte Per…”. Letture di Emma Cardillo.

Chiuderà la rassegna alle 21,00 , al Teatro Dovizi di via Rosa Scoti, “Dante e le  donne della  Commedia” monologo di  Riccardo Starnotti, cui farà da contrappunto un viaggio musicale nel tempo condotto da Fiammetta Poidomani.

Continua a seguire gli aggiornamenti sulla rassegna su questa stessa pagina o sulle pagine FB di Bibbiena Editoria Arte FB di Bibbiena Editoria Arte e Milleforme.

 

Read More